Sex Game Wedding – L’amore non ha regole

LE UNIONI CIVILI

 Nonostante quello che si potrebbe essere portati a pensare, negli ultimi anni il numero delle richieste per le unioni civili è aumentato e sta aumentando a vista d’occhio.

La crescente richiesta ha portato, specie nei nostri comuni italiani, a dover riconoscere legalmente questo tipo di unione. Infatti, grazie alla legge del 20 maggio 2016 n. 76 (cosiddetta legge Cirinnà), l’unione civile è il termine con cui nell’ordinamento italiano si indica l’istituto giuridico di diritto pubblico, analogo al matrimonio, comportante il riconoscimento giuridico della coppia formata da persone dello stesso sesso, finalizzato a stabilirne diritti e doveri reciproci.

Tale istituto estende alle coppie omosessuali gran parte dei diritti e dei doveri previsti per il matrimonio, incidendo sullo stato civile della persona.

Tale legge, in vigore dal 5 giugno 2016, è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana il 21 maggio 2016 (GU Serie Generale n.118 del 21-5-2016) e denominata “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze”.

Prende il nome da Monica Cirinnà, senatrice del Partito Democratico, promotrice e prima firmataria della norma.

In relazione a ciò è possibile oggi organizzare eventi sex game wedding in Italia perché sotto una linea filosofica, l’amore non è soltanto una relazione con una particolare persona ma è un’attitudine, un orientamento di carattere sessuale che determina i rapporti di una persona col mondo, non verso un “oggetto” d’amore.

Se una persona ama solo un’altra persona ed è indifferente nei confronti dei suoi simili, il suo non è amore, ma un attaccamento simbiotico, o un egoismo esasperato.

Eppure la maggior parte della gente crede che l’amore sia costituito dall’oggetto, non dalla facoltà di amare. Poiché non si vede che l’amore è un’attività, un potere dell’anima, si ritiene che basti trovare l’oggetto necessario e che, dopo ciò, “tutto vada da sé”.

Questa teoria può essere paragonata a quella dell’uomo che vuole dipingere ma che, anziché imparare l’arte sostiene che deve solo aspettare l’oggetto adatto, e che dipingerà meravigliosamente non appena lo avrà trovato.

Se io amassi veramente una persona, io amerei il mondo, amerei la vita. Se posso dire ad un altro “Ti amo”, devo essere in grado di dire “Amo tutti in te, amo il mondo attraverso di te, amo in te anche me stesso”. (E.F.)

Con questa citazione apriamo il nostro primo blog sottolineando che l’amore è universale e che noi come speciali wedding planner vogliamo rendere possibili i sogni di ognuno.

The sexgamewedding

Il Diary Blog di Puzzle Wedding Events

http://www.puzzlewedding.it/unioni-civili/

Events Planner Maggy

Please follow and like us: